Linguelle d’argento pertinenti ad una cintura multipla – Corredo della sepoltura di un guerriero – Castelvint (Mel) – Fine VI sec. d.C.

Rinvenuta da contadini negli anni ’70 del secolo scorso, in prossimità del luogo in cui si doveva trovare la cappella del castello di Castelvint, la tomba a inumazione in cassa litica si presentava già saccheggiata in antico. Il corredo pervenuto al museo si compone di 29,95 gr. di fili d’oro che dovevano essere parte di un broccato, due ribattini d’oro che potevano forse ornare il fodero di un coltello, tre linguette d’argento che costituivano parte delle guarnizioni di una cintura multipla, una placca d’argento che faceva parte di una seconda cintura o di una borsa, un passante in bronzo a forma di ottagono allungato, una placca in bronzo con traforo centrale a losanga, una fibbietta d’argento con placca trapezoidale e due ghiere d’argento facenti parte dell’attacco del manico di due coltelli, un manico in bronzo a forma di omega, unica testimonianza di un grosso recipiente bronzeo asportato da ladri.