CATALOGAZIONE del FONDO ALPAGO-NOVELLO

 

Il Museo Civico di Belluno conserva un eccezionale fondo di stampe e di incisioni del Settecento veneto, già appartenute a Luigi Alpago-Novello e donate allo Stato nel 1994. Si tratta di un patrimonio di oltre 1400 incisioni che costituisce un documento fondamentale per la conoscenza della civiltà artistica bellunese – poichè da questa area provenivano molti degli artisti specializzati in questo campo – e veneziana più in generale, con collaborazioni ad alto livello con i più prestigiosi editori, stampatori e disegnatori del secolo.

Questo patrimonio, sinora non studiato nè estesamente catalogato, è ora oggetto di una campagna di inventariazione, promossa dal Museo Civico di Belluno in accordo con la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le province di Venezia, Belluno, Padova e Treviso e con l’ICCD (Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione): Nel corso dei prossimi mesi le incisioni verranno egualmente fatte oggetto di un’estesa nuova campagna fotografica e schedate secondo gli standard riconosciuti dal Ministero dei Beni Culturali.

I dati così acquisiti saranno uno strumento fondamentale per la tutela e lo studio di questo materiale, che si auspica propedeutico al necessario catalogo a stampa della collezione.

MCBL9587_BRUSTOLON_170(Giambattista Brustolon, da Antonio Canal detto Canaletto, Regata nel Canal Grande)

 


Lascia un commento