Età del ferro

Situato nella media valle del Piave, il territorio bellunese durante l’età del ferro era di fondamentale importanza per comunicazioni e commerci tra area alpina, collinare e di pianura, vedendo così lo sviluppo di realtà insediative legate allo sfruttamento delle risorse locali ma soprattutto della posizione “strategica”. Il museo espone una selezione di reperti della necropoli di Cavarzano, individuata nella seconda metà dell’800 ai piedi del monte Serva, una serie di corredi tombali pertinenti a sepolture rinvenute nelle vicinanze di Belluno, tra gli anni ’30 e gli anni ’60 del ‘900 e una chiave a gancio di tradizione centroeuropea da deposito votivo. Tutti i reperti esposti sono inquadrabili in un arco cronologico che va dal VII al V secolo a.C.