Il Museo civico cambia orario: apertura al pubblico anche il sabato

Da sabato 15 dicembre il Museo Civico di Belluno,ospitato nel seicentesco Palazzo dei Giuristi di via Duomo 16, cambierà orario e sarà aperto anche il sabato.

Il nuovo orario al pubblico prevede tutte le mattine dal martedì alla domenica dalle 9.00 alle 12.00 e i pomeriggi del martedì e del venerdì dalle 15.00 alle 18.00.

Chiuso il 25 e 31 dicembre e 1° gennaio.

I tre piani espositivi del seicentesco Palazzo dei Giuristi di via Duomo 16, ospitano le collezioni dedicate alla Preistoria, Protostoria e Archeologia nel territorio bellunese; la pinacoteca con opere dal Trecento di importanti autori tra i quali Simon da Cusighe (m. prima del 1416), Jacopo da Montagna (1440/1443–1499), Bartolomeo Montagna (1449/1450 –1523), Pomponio Amalteo (1505-1588), Domenico Tintoretto (1560-1635), Agostinoi Ridolfi(1646-1727), Sebastiano Ricci (1659-1734), Marco Ricci (1676 – 1730), Gaspare (1689-1767), Antonio Diziani (1737-1797), Ippolito Caffi (1809-1866), Placido Fabris (1802-1859), Alessandro Seffer (1832-1905); le sculture e gli intagli di Andrea Brustolon (1662-1732) e della sua bottega; le porcellane di manifattura veneta, italiana, europea e cinese dal XVIII al XIX secolo della donazione Zambelli-Perale; i bronzi e le placchette rinascimentali della donazione Miari; i gioielli di oreficeria popolare bellunese dell’800 e 900 della donazione Prosdocimi Bozzoli.

Tra le novità espositive la splendida scultura Madonna con bambino di Matteo Cesa (ca. 1425 – ca. 1495) restituita appieno dopo il recente restauro; la placchetta in bronzo del sigillum Neronis della bottega fiorentina di Lorenzo Ghiberti, rientrata dall’eposizione internazionale tenutasi agli Uffizi di Firenze; la “Veduta di Tivoli con animali al pascolo e scena amorosa” pregevole tela che presenta gli stilemi del pittore tedesco Philipp Peter Ross detto Rosa da Tivoli (1657 -1706).

I commenti sono chiusi.