Prorogata fino al 1° luglio la mostra “Belluno in Bicicletta”

E’ stata prorogata fino a domenica 1° luglio la mostra “Belluno in bicicletta”, allestita all’interno del Museo Civico e inaugurata lo scorso 18 maggio, in occasione del passaggio del Giro d’Italia.
I visitatori avranno quindi un altro mese di tempo per curiosare tra dipinti, disegni, documenti e fotografie d’epoca che illustrano l’introduzione della bicicletta e dello sport ciclistico nella nostra città dagli anni ’90 dell’Ottocento, con particolare riferimento alla 7° e 26° edizione del Giro d’Italia, del 1919 e 1938, e al Club “Veloce Alpina”, passando attraverso le altre manifestazioni sportive ciclistiche dei primi del Novecento.

Tra le opere e i materiali in esposizione ci sono anche i taccuini dei disegni che Osvaldo Monti eseguì dopo l’Unità d’Italia per una “Guida Provinciale” rimasta inedita e significativi documenti d’archivio mai stati esposti al pubblico prima d’ora, sulla storia dei velocipedi e dello sport ciclistico bellunese. La mostra, collocata nel mezzanino del Museo Civico, attinge infatti al patrimonio custodito dal Museo e dall’Archivio Storico del Comune. A valorizzare il materiale esposto contribuisce il particolare allestimento curato dalla squadra tecnica del Comune di Belluno.

Per la visita alla mostra è valido il biglietto d’ingresso ordinario al museo: i visitatori potranno quindi usufruire di un’imperdibile opportunità, ammirando insieme alle collezioni permanenti del museo civico, l’esposizione temporanea che ripercorre la storia della bicicletta in città.

 

“Belluno in bicicletta” è nata come iniziativa associata a “Musei in Rosa”, il progetto di rete promosso dalla Provincia di Belluno, per promuovere le attività messe in campo da oltre 20 siti museali bellunesi dislocati lungo il percorso delle tre tappe del Giro d’Italia.

Visualizza l’orario di apertura del Museo Civico.

I commenti sono chiusi.